Pollice verde: ciclamini, primule e viole del pensiero

Pollice verde: ciclamini, primule e viole del pensiero Parliamo della possibilità di dare il tocco di colore nel periodo invernale. Abbiamo dei ciclamini, delle viole del pensiero e le primule. Sono tutte piante che si trovano nel vivaio, hanno un impatto economico molto basso e possiamo andare a colorare il nostro giardino perchè sono piante che hanno u piccolo sviluppo dell’apparato radicale e possiamo metterle a dimora con altri esemplari più importanti come arbusti o alberi. Sono piante che amano il freddo: il ciclamino è una pianta da posizionare all’ombra, perchè se esposta a pieno sole blocca la fioritura, perchè ha bisogno di temperature fresche per fiorire. Lo stesso vale per la primula. Anche la viola del pensiero non teme assolutamente il freddo, ma per avere una copiosa fioritura ha bisogno di grosse porzioni di sole. Il punto più assolato che abbiamo nel giardino lo lasciamo per lei e avremo una ricca produzione di fiori, al contrario se non prende quelle ore di sole necessarie, tenderà a fare più verde rispetto ai colori con il fiore. Ciclamini e primule sono originarie dell’Europa, hanno fioriture precoci, il primo colore che troviamo nel bosco. Soggiornando nel sottobosco, amano terreni molto ricchi di sostanza organica e terreni costantemente umidi. Sono piante che temono i ristagni idrici, il giusto equilibrio si ottiene con un terreno ben drenante. In fase di messa a dimora di queste piante dobbiamo preoccuparci di creare un terriccio molto drenante aggiungendo della sabbia di fiume e una parte organica. Quel drenaggio fa sì che l’acqua in eccesso vada via; manteniamo l’umidità corretta senza rischiare di andare a far marcire la nostra pianta. Nello specifico il ciclamino è un tubero ossia una radice piena di “occhi” da dove poi emetterà i getti e la foglia e il fiore sono attaccati direttamente al tubero. E’ soggetta a marciumi perciò se non abbiamo un terreno ben drenante potrebbe marcire. Il ciclamino è una pianta generosa, ha un fogliame turgido, bello compatto, nonchè ci offre il fiore su uno stelo molto lungo che lo porta all’esterno della chioma fogliare e lo valorizza. La foglia diventa la cornice e il fiore il protagonista. Tra l’inverno e la primavera il ciclamino inizia la sua fioritura molto rigogliosa, per favorirla e per evitare che la pianta subisca degli attacchi parassitari, tutto ciò che si secca lo dobbiamo togliere. Nel caso del fiore, è un’operazione semplice, ci vuole delicatezza, ma decisione. Lo stesso vale con le foglie che si sciupano. Sono piante vendute come annuali, dopo i sei/ sette mesi che sono state a dimora nel nostro giardino, sostituiamole con nuove fioriture di stagione. In realtà sono piante perenni, le usiamo come stagionali perchè il fiore transita in un certo periodo dell’anno. Nel momento in cui non ha più fiore perdono un pochino di interesse, ma possiamo tenerle nel nostro giardino. In fase di fioritura aiutiamole con un concime liquido per piante fiorite. Le viole del pensiero anche dette cornutelle perchè sono le piccoline della viola cornuta. A fiore piccolo danno meno impegno nella fase di sfioritura. Il disseccamento è quasi impercettibile. Per tagliare i fiori dobbiamo munirci di cesoie e tagliamo alla base dello stelo. E’ una pianta che acquistiamo in vasi di 10 cm, appena la mettiamo a dimora queste piante si allargheranno tantissimo ed è molto generosa purchè prenda più sole possibile. Assicuriamoci che il terreno asciughi tra un’annaffiatura e l’altra. Sono piante che resistono bene anche in periodi di siccità. Usiamo un terreno sempre molto drenante soprattutto in vaso. La Primula ha una fioritura molto rigogliosa e ricca, è molto facile da tenere. Preoccupiamoci di un fogliame turgido e compatto, hanno una struttura di foglie a rosetta e deve avere un colore verde, perchè se trattata male tende facilmente a ingiallire. I fiori sono portati da un gambo un pochino più lungo. Muniamoci di cesoie e andiamo a esportare tutto ciò che si sciupa: fiore e foglia. Anche le foglie tenderanno a rovinarsi e quindi le taglieremo. La Primula non appena percepisce il caldo si ferma nella sua produzione di fiori. Lo staff di Invia Fiori